Articolo di Peter Groschupf

Prof. Thomas Koch (KIT): "Chiunque voglia davvero azzerare le emissioni di ossidi di azoto dovrebbe vietare immediatamente la flotta elettrica"

Il motore a combustione è minacciato di estinzione? È così che si potrebbero interpretare le ultime proposte del pan-European "Advisory Board on Vehicle Emission Vehicles Standards" (AGVES). Ciò che è nato lì ha il potenziale per esplodere in termini di politica industriale. In un'intervista, il professor Thomas Koch del Karlsruhe Institute of Technology (KIT) avverte che il realismo dovrebbe prevalere quando si tratta delle specifiche, anche per non danneggiare l'idea europea.

Intervista di Jens Meiners con Thomas Koch.

 

Professor Koch, come classifica i suggerimenti del gruppo di esperti sullo standard EU-7?


L'autore ospite Harald Kaiser sul quasi incidente di Tesla

È difficile da credere, ma il ragazzo glamour della scena mondiale delle auto elettriche ha effettivamente parlato di una tacca. Elon Musk, il capo di Tesla, ha recentemente ammesso francamente che non è passato molto tempo da quando Tesla è quasi fallita. Musk ha rivelato su Twitter che era abbastanza vicino. Ecco il tweet originale del 3 novembre:


La VDA sta spingendo per l'espansione dell'infrastruttura di ricarica per la mobilità elettrica: l'UE vuole vietare i motori a combustione dal 2025

Il presidente della VDA Hildegard Müller prende l'iniziativa che Angela Merkel e il governo federale avrebbero dovuto prendere molto tempo fa. La ballerina dei sogni sulla mobilità elettrica Angela Merkel ha dovuto dire addio da tempo al suo sogno illusorio di avere un milione di auto elettriche a batteria sulle strade tedesche nel 2020, ma non ha fatto molto per creare il quadro più importante per questo: un'infrastruttura di ricarica costruire. Il piano della Commissione Europea per vietare praticamente i motori a combustione attraverso requisiti tecnicamente impraticabili è stato severamente criticato dalla VDA.

Hildegard Müller ora si precipita ad aiutare le elettrofantasie ad alta quota in piedi. "Vorrei quindi organizzare un vertice sulle stazioni di ricarica con tutti i soggetti coinvolti, con l'industria energetica, l'edilizia abitativa, l'industria degli oli minerali, con gli aeroporti, i parcheggi e gli operatori delle stazioni di servizio, ovviamente con il governo federale, gli stati e i comuni, e prima di Natale Il presidente della VDA ha inviato un segnale per il "vertice automobilistico" della prossima settimana e il governo è sotto pressione per sostenere questa iniziativa.


Kia XCeed Plug-in Hybrid: Economico sull'onda dello zeitgeist

I SUV con una E nella targa appaiono sempre più spesso. Ciò che può essere inteso come riferimento a un veicolo elettrico non significa che sia guidato senza un motore a combustione interna. Gli ibridi plug-in sono in aumento perché molti clienti vorrebbero passare alla mobilità elettrica, ma non vogliono fare a meno di un'autonomia effettivamente illimitata. Il motore a scoppio a bordo rende obsoleta la ricerca di panico di una stazione di ricarica. La Kia XCeed Plug-in Hybrid soddisfa pienamente lo spirito del tempo automobilistico.

 


"Stiamo per rovinare la nostra industria automobilistica e quindi anche il cuore dell'economia tedesca"

Mobil in Deutschland eV in un'intervista al Prof.Dr. Hans-Werner Sinn:

Prof. Dr. Hans-Werner Sinn è uno dei più noti ricercatori economici in Germania ed è stato per molti anni presidente del rinomato Ifo Institute. Dott. Michael Haberland, Presidente dell'Automobilclub Mobil in Deutschland eV, ha recentemente incontrato il "luminare dell'economia" tedesco a Monaco e ha posto domande attuali su automobili, mobilità e politica:

Dott. Michael Haberland: Qual è stata la tua prima macchina?


Notizie dal rumor mill: arriva una nuova rivista BMW o no?

La comunicazione dei clienti con le riviste cartacee è da anni uno strumento altamente volatile per le case automobilistiche tedesche. Quando viene annunciata una crisi, i budget vengono tagliati o le riviste vengono completamente interrotte. A volte vengono offerti solo online in forma digitale. Tuttavia, le ricerche di mercato confermano ripetutamente che gli strumenti stampati sono importanti per la fidelizzazione dei clienti.

Come riporta il noto servizio di informazioni del settore LOUT, BMW sembra stia pensando a una nuova rivista cartacea. Guarda anche https://lout.plus/Experten/BMW-Magazin-alleine-stemmen-oder-bleiben-lassen.html


Premio per il design "Autonis": Audi cinque volte al primo posto, BMW "miglior marchio di design dell'anno" e Mercedes-Benz crea "miglior design degli interni"

Quando auto motor und sport richiede la selezione delle migliori innovazioni di design ogni anno, una cosa è certa: i lettori decidono. Non una giuria di esperti, ma chi compra auto e dice quello che gli piace di più.

Quest'anno sono stati premiati non meno di cinque modelli Audi, mentre BMW è stata votata "Miglior marchio di design dell'anno", un premio a cui Mercedes-Benz aveva precedentemente sottoscritto e questa volta è stato assegnato per "miglior design degli interni". In totale, c'erano più di 100 nuovi modelli di vari produttori tra cui scegliere. Circa 16.000 partecipanti hanno espresso i loro voti nel sondaggio dei lettori.



VW Passat GTE: Plug-in Hybrid - in realtà il migliore in termini di mobilità elettrica

Guida elettrificata senza paura dell'autonomia: questa è mobilità automobilistica con un ibrido plug-in high-tech come la VW Passat GTE. Anche se non è disponibile una stazione di ricarica, la batteria può essere caricata completamente durante la guida con il motore a combustione. È quindi buono per circa 50 chilometri di guida completamente elettrica. Ibrido plug-in: il compromesso ideale quando si parla di mobilità elettrica.

Questo è davvero ottimale: un'autonomia (quasi) infinita grazie al motore a benzina e la possibilità di percorrere 50 chilometri elettricamente in città a zero emissioni sono argomenti convincenti per il plug-in, che, in termini di targhe (settembre 2020), punta a superare le auto a batteria pura. Sebbene la Volkswagen in particolare si affidi completamente alla scheda auto batteria con ID.3 e anche altri produttori dichiarino l'auto batteria come un sistema di guida senza alternative a lungo termine, i clienti sono chiaramente scettici. La maggior parte degli acquirenti di auto si rivela ancora scontrosa per la batteria. Resta da vedere se questo cambierà.


L'ipocrisia della politica e dell'Ue non conosce vergogna - "Le continue critiche all'auto stanno dando i loro frutti"

Il fornitore automobilistico Continental è sotto forte pressione. La campagna contro i motori a combustione interna avviata dai Verdi e dai politici minaccia centinaia di migliaia di posti di lavoro. La chiusura dello stabilimento di pneumatici di Aquisgrana nel 2021 e le massicce misure di austerità hanno ora portato a un'ondata di indignazione da parte del sindacato e della politica. Due primi ministri criticano il fatto che Continental stia facendo ciò che era prevedibile molto tempo prima.

Il primo ministro della Bassa Sassonia Stephan Weil e il capo della IG-BCE Michael Vassiliadis hanno criticato la direzione dell'azienda per i tagli di posti di lavoro previsti. E il candidato alla cancelliera Armin Laschet parla anche di "capitalismo freddo". Il briefing mattutino di Steingart lo cita con la frase: "Vuoi davvero sminuire tutti i tuoi interlocutori e semplicemente chiudere uno stabilimento?"


BMW Serie 4 Cabriolet: il romanticismo di una decappottabile

Un'auto scoperta è un lusso, un'auto per occasioni speciali, per un giro al tramonto o al tuo bar preferito. Quando si è alzato il tetto pieghevole in metallo, la cabriolet si è riposizionata come veicolo per tutto l'anno. Ma questa caratteristica era dovuta all'eleganza e al volume del bagagliaio. Anche i piani in tessuto sono da tempo adatti per l'uso durante tutto l'anno; e BMW sta prendendo il comando con la Serie 4: la nuova Serie 4 Cabriolet, come le generazioni precedenti, ha di nuovo un cofano in tessuto, che appariva ancora come una Serie 3.

Non solo la linea beneficia del nuovo cappuccio, che non è solo disponibile in nero, ma anche con un luccichio metallico. È anche il 40 percento più leggero del tetto retrattile del modello precedente. Può essere aperto o chiuso fino a una velocità di 50 km / h in 18 secondi e il bagagliaio cresce di ben 80-300 litri.


Il capo della Volkswagen Herbert Diess vede la sua strategia elettrica messa in pericolo dal basso prezzo del gasolio

Dovrebbe essere chiaro che il capo del gruppo Volkswagen Herbert Diess non fa amicizia con i suoi clienti diesel chiedendo un prezzo del carburante diesel più elevato. A Wolfsburg, c'è una critica nascosta "che il nostro capo agisca come un'economia socialista pianificata".

 

Durante la discussione, diventa chiaro che l'equilibrio schizofrenico tra fare soldi con i motori a combustione e la costosa e-mobilitazione sta quasi distruggendo l'azienda strategicamente. Sebbene questo sia l'inasprimento programmato dalla Commissione europea di CO2-Google crede che i valori limite siano fattibili per Volkswagen, vede tutta la schiera di sviluppatori di motori non solo screditato le loro prestazioni, ma anche vedere che "il percorso politicamente imposto verso l'elettromobilità rappresenta un grande rischio perché ignora le leggi di base dell'economia di mercato ei desideri dei clienti".


Toyota RAV4 Plug-in Hybrid: Niente è impossibile, nemmeno il basso consumo di SUV

Il fatto che la nuova Toyota RV4 ibrida plug-in con una potenza del sistema di 306 CV dovrebbe consumare solo 1,2 litri di benzina per 100 km è solo dovuto al metodo di calcolo molto complesso previsto dalla legislazione dell'UE. Perché ovviamente al consumo va aggiunta la potenza della batteria da 18,1 kWh. Allo stesso tempo, la trazione integrale del nuovo SUV si dimostra davvero economica al di là dei complessi parametri di progettazione. Nessun altro SUV plug-in attualmente disponibile sul mercato può spostarsi di 75 chilometri dalla batteria (piena) senza avviare il motore a benzina.

Cosa hanno sorriso in alcuni reparti di sviluppo e redattori specializzati quando la Toyota ha lanciato la prima vettura ibrida, la Prius, 23 anni fa (!). "Due sistemi di propulsione pesanti in una macchina sono una sciocchezza inefficiente", disse all'epoca un CEO di BMW. La Toyota non è stata scoraggiata, nemmeno da noi giornalisti automobilistici. Tutti i noti produttori di automobili offrono ora non solo ibridi, ma anche ibridi plug-in. E puoi sentire che lo sviluppo di questa tecnologia ha fatto passi da gigante. Non tutti i plug-in sono più economici dei masterizzatori solisti altrettanto potenti; ma la maggior parte di essi si è rivelata molto economica con il carburante liquido.


Il flop da 1000 miliardi della Commissione Europea

Per Ursula von der Leyen, patrona dell'industria della consulenza, il “Green Deal” dovrebbe finalmente portare ciò che lei ha da mostrare né come famiglia né come ministro della Difesa: il successo.

 

Mentre il settore della consulenza vicino ad esso può aspettarsi una ricca fonte di denaro, altri battono le mani sopra la testa. Chiunque voglia spendere un trilione di euro in tasse come von der Leyen dovrebbe essere in grado di garantire il successo. Da un punto di vista fattuale, questo è fuori questione in questo caso. Perché nulla cambierà nel clima, anche se l'Europa riduce la CO2- ridurrebbe le emissioni a zero.


Commento dell'autore ospite Holger Douglas: L'abolizione dell'industria automobilistica continua

Alla videoconferenza tra il Cancelliere e i grandi attori dell'industria automobilistica, non è stato menzionato alcun aiuto per i fornitori che erano in gravi difficoltà. Invece, le auto elettriche devono essere immesse nel mercato con il sostegno del governo.

L'auto con motore a combustione è "passata", continua l'abolizione dell'importante industria automobilistica. Questo è, in sintesi, il risultato del "vertice automobilistico" di ieri, che si è tenuto sotto forma di una videoconferenza con la cancelliera Merkel, rappresentanti dell'industria automobilistica e dei ministeri. Non dovrebbero esserci premi statali per l'acquisto di auto con motore a combustione, solo le auto elettriche dovrebbero essere spinte nel mondo con tutte le loro forze. Ma finora quasi nessuno lo vuole.


"Umwelthilfe" critica i dati sui consumi ibridi plug-in - non del tutto senza una buona ragione

Se viene specificata una Porsche ibrida da 560 CV con un consumo medio di 2,2 litri per 100 chilometri, sorge la domanda fisica se ciò sia possibile. Risposta: teoricamente sì, improbabile nella realtà quotidiana. Il valore ufficiale è in parte in realtà l'allestimento di vetrine che è stato ideato in molti tavoli verdi a Bruxelles e approvato dal nostro governo. C'era da aspettarsi che gli avversari delle auto dell'associazione "Aiuti ambientali" avrebbero messo in discussione queste cifre surreali sui consumi.