Articolo di Peter Groschupf

Il flop da 1000 miliardi della Commissione Europea

Per Ursula von der Leyen, patrona dell'industria della consulenza, il “Green Deal” dovrebbe finalmente portare ciò che lei ha da mostrare né come famiglia né come ministro della Difesa: il successo.

Mentre il settore della consulenza vicino ad esso può aspettarsi una ricca fonte di denaro, altri battono le mani sopra la testa. Chiunque voglia spendere un trilione di euro in tasse come von der Leyen dovrebbe essere in grado di garantire il successo. Da un punto di vista fattuale, questo è fuori questione in questo caso. Perché nulla cambierà nel clima, anche se l'Europa riduce la CO2- ridurrebbe le emissioni a zero.


Commento dell'autore ospite Holger Douglas: L'abolizione dell'industria automobilistica continua

Alla videoconferenza tra il Cancelliere e i grandi attori dell'industria automobilistica, non è stato menzionato alcun aiuto per i fornitori che erano in gravi difficoltà. Invece, le auto elettriche devono essere immesse nel mercato con il sostegno del governo.

L'auto con motore a combustione è "passata", continua l'abolizione dell'importante industria automobilistica. Questo è, in sintesi, il risultato del "vertice automobilistico" di ieri, che si è tenuto sotto forma di una videoconferenza con la cancelliera Merkel, rappresentanti dell'industria automobilistica e dei ministeri. Non dovrebbero esserci premi statali per l'acquisto di auto con motore a combustione, solo le auto elettriche dovrebbero essere spinte nel mondo con tutte le loro forze. Ma finora quasi nessuno lo vuole.


"Umwelthilfe" critica i dati sui consumi ibridi plug-in - non del tutto senza una buona ragione

Se viene specificata una Porsche ibrida da 560 CV con un consumo medio di 2,2 litri per 100 chilometri, sorge la domanda fisica se ciò sia possibile. Risposta: teoricamente sì, improbabile nella realtà quotidiana. Il valore ufficiale è in parte in realtà l'allestimento di vetrine che è stato ideato in molti tavoli verdi a Bruxelles e approvato dal nostro governo. C'era da aspettarsi che gli avversari delle auto dell'associazione "Aiuti ambientali" avrebbero messo in discussione queste cifre surreali sui consumi.


BMW 120 d: la fine del pregiudizio della trazione posteriore

È di nuovo tempo di gettare a mare i pregiudizi: grazie alla trazione posteriore, la BMW Serie 1 è stata a lungo considerata un solitario nella classe delle compatte e garanzia di caratteristiche di guida sportive ed esigenti. L'allontanamento dall'asse posteriore motore, criticato dagli appassionati BMW (me compreso!), Avrebbe non solo scalfito l'immagine sportiva del marchio, ma anche il suo comportamento di guida. La BMW 120 d che stiamo attualmente testando ha eliminato tutte le preoccupazioni relative alla trazione anteriore.

Ho anche criticato la BMW per aver abbandonato il principio della trazione posteriore in ferro a favore della tecnologia della trazione anteriore. Ora con "l'esperienza anteriore" mi rifiuto di gridare della caduta del piacere di guida bavarese, che nella nostra (precedente) immaginazione sembrava essere realizzabile solo con la trazione posteriore. Non importa quanto piangano i parolieri dell'albero a camme: il piacere di guidare non dipende dalla trazione posteriore, come abbiamo sperimentato nella 120d.




Come saranno le presentazioni delle auto dopo Corona? Non diverso, ma più piccolo.

Massicci programmi di risparmio presso le case automobilistiche e Corona sembrano sintetizzare seri cambiamenti in termini di lancio di prodotti. In alcune aziende, è stato anche brevemente considerato di annullare completamente le idee di guida per le nuove auto e di comunicare solo digitalmente. Tutto chiaro: nonostante Corona, tutte le aziende non vogliono fare a meno del contatto personale con i giornalisti.

"Il nostro capo ha suggerito che potremmo risparmiare i soldi per gli eventi di guida in vista di Corona per i prossimi anni", riferisce un uomo di PR che "non vuole essere chiamato" perché "Ho quindi respinto questo tentativo di attaccare il nostro lavoro di stampa". avere". È possibile che anche altri manager abbiano pensato di utilizzare la futura normalità della corona per risparmiare nella comunicazione del prodotto; Ma non hanno nemmeno completamente rinunciato all'idea di risparmio.


Perché spesso non sanno cosa stanno dicendo

Il CEO di Daimler Ola Källenius non è il solo con la parola più fraintesa in lingua tedesca. Quando gli è stato chiesto di spiegare perché le macchine sono dipinte di nero di fronte alla gara di Formula 1 a Spielberg, ha detto la cosa sbagliata, anche se intendeva la cosa giusta.

Daimler vuole mostrare tolleranza. Chiunque capisca che la tolleranza dal latino in realtà significa tolleranza, capisce immediatamente che la tolleranza non può essere usata per fare una campagna contro il razzismo. La tolleranza è quando “tolleri” opinioni diverse dalle tue senza doverle adottare. Puoi (e dovresti) tollerare le persone che non ti piacciono. Devi rispettare e rispettare tutti, non dovrebbe essere una domanda.


Contributo degli ospiti di Holger Douglas / UTR eV: il principale attivista del clima si scusa per la paura.

"A nome degli ambientalisti di tutto il mondo, vorrei scusarmi formalmente per la paura del clima che abbiamo creato negli ultimi 30 anni", scrive un ex attivista del clima. Il fronte del clima giapponese sta collassando adesso?

Non è uno scherzo, ma parole straordinarie di un ex propagandista di spicco del cambiamento climatico causato dall'uomo. "I cambiamenti climatici stanno avvenendo", ha twittato. 'Non è solo la fine del mondo. Non è nemmeno il nostro problema ambientale più grave. «


Cancella la maggioranza per i motori a combustione la prossima volta che acquisti un'auto

Il premio di 6.000 euro quando si acquista una batteria o un'auto a celle a combustibile non sembra funzionare. Almeno questo è stato il risultato di un sondaggio dell'Automobile Club Mobil in Germania eV, in cui 18.000 conducenti hanno espresso la loro opinione.

L'attuale indagine del club automobilistico conferma lo scetticismo di molti ricercatori di mercato. Solo l'1,6 percento dei conducenti intervistati sceglierebbe un'auto elettrica al momento dell'acquisto di un veicolo oggi. Che tipo di guida vogliono i conducenti in Germania?


Recensione del libro: "Golden Times" di Harald Kaiser - a "must read"

Ci sono alcuni libri di automobili che non sono solo sullo scaffale, ma dovrebbero essere letti. Questo libro dovrebbe essere letto da chiunque sia interessato alla storia automobilistica del dopoguerra: l'ex reporter e capo dipartimento Harald Kaiser comunica la storia di successo dell'automobile in Germania e nel mondo con il suo "sguardo nello specchietto retrovisore" in un modo eccitante e affascinante.


H2 - il carburante del futuro? - Il motore a combustione può vivere per sempre con l'idrogeno

Thomas Korn, fondatore di KEYOU

La BMW ha già dimostrato 25 anni fa nel progetto Clean Energy che l'idrogeno può anche essere bruciato nel motore a combustione. Il progetto ha lasciato il palcoscenico dello spettacolo, ma il motore a combustione interna con idrogeno è tornato a essere una realtà per diversi anni. Grazie all'avvio di Monaco KEYOU, che (inizialmente) sviluppò un bruciatore a idrogeno per veicoli commerciali.

Anche il governo federale ha abbandonato la sua attenzione sull'elettromobilità della batteria a binario singolo a favore dell'apertura della tecnologia e ha spinto la tecnologia dell'idrogeno in cima all'agenda futura. Poiché l'idrogeno può essere utilizzato per generare elettricità nella cella a combustibile e può anche guidare un motore a combustione come sostituto della benzina o del diesel, l'idrogeno sembra avere più che semplici opportunità come combustibile per il futuro.


La lotta per il potere della VW Herbert Diess ha deciso contro Bernd Osterloh o il cambio di leadership è una vittoria senza un vincitore?

Nessuno crede davvero a ciò che annunciano gli araldi delle pubbliche relazioni del gruppo Volkswagen: che l'ex capo della Volkswagen Herbert Diess ha dato il massimo del lavoro come capo marchio al fine di ottenere "maggiore libertà per i suoi compiti di capo gruppo" e di "concentrarsi su quello grande" Tutto “per essere in grado di concentrarsi. Questo equivoco: la Volkswagen come marchio è il quadro generale! È una saggia decisione di privare di potere Herbert Diess? In ogni caso, questa decisione è il chiaro segnale che la VW non può essere giudicata contro il comitato aziendale.


Tempesta in un bicchiere d'acqua?: Il video VW non è razzismo, ma insensibile

Tante ceneri sulle teste dei responsabili non potevano nemmeno essere notate in termini di Diesel Gate. La nuvola di polvere rimarrà a lungo visibile sul Wolfsburg. Tuttavia, se credi seriamente (e) che il controverso spot VW con uno sfarfallato colorato derivi dal razzismo, non è stato solo dalla conferenza stampa online dell'11.06 giugno. Non corretto. Ma quello che tutti avrebbero dovuto imparare dal caso: non si tratta di quale messaggio debba essere trasmesso, ma come può essere compreso.



Commento degli ospiti di Hans-Robert Richarz: Nuova speranza per il motore a combustione

Fino a poche settimane fa, la frazione dell'elettricità hardcore in politica, l'industria automobilistica e le associazioni hanno seguito il motto "Non dovresti avere altri dei oltre all'azionamento elettrico". Vogliono che il motore a combustione interna - indipendentemente dal carburante che sorseggerà dal suo serbatoio - diavolo, che secondo i loro desideri la politica climatica che desiderava la salvezza doveva essere trovata esclusivamente ed esclusivamente nel motore elettrico con funzionamento a batteria ed elettricità dalla presa. Solo in questo modo sarebbe possibile una mobilità ecologica e rispettosa dell'ambiente. Il capo della VW Herbert Diess ha persino insistito pubblicamente sul fatto che i politici non dovrebbero nemmeno pensare alle alternative.