C'è davvero una tendenza verso la mobilità elettrica?

Sì, c'è, ma la tendenza è una farsa. Anche se le statistiche continuano a sostenere che "E" è in forte espansione, è solo superficialmente. Molte statistiche includono ibridi plug-in, che sono per lo più alimentati da un motore a combustione, perché gli acquirenti vogliono portare con sé il premio statale (non dovrebbe essere chiamato "premio impressionante"?) O semplicemente vogliono guidare parzialmente elettrico senza preoccuparsi di gamma.

La coppia non è un motivo per passare alle auto a batteria

L'istituto di ricerche di mercato di Norimberga ha ora prodotto un risultato di ricerca di mercato piuttosto bizzarro puls prima. I ricercatori di mercato volevano sapere com'è il divertimento di guida con le auto a combustione e a batteria. Per giungere alla conclusione che le auto elettriche sono anche divertenti da guidare, i ricercatori non hanno dovuto chiedere. Il 29% vede più divertimento alla guida nelle auto elettriche, il 31% nei motori a combustione. Pertanto, è tempo di enfatizzare maggiormente il divertimento di guida con le auto elettriche nella pubblicità e possibilmente anche di consentire agli utenti di auto elettriche di dire la loro ", raccomanda puls L'amministratore delegato dott. Konrad Wessner.

Il fatto che le auto elettriche partano alla grande perché la coppia del motore elettrico è immediatamente disponibile è ormai una conoscenza di base anche tra i non addetti ai lavori. Ma gli acquirenti di auto non esitano di certo sulle auto a batteria perché temono una mancanza di piacere di guida, ma soprattutto perché temono di fermarsi da qualche parte senza una stazione di ricarica. Non è necessario enfatizzare il divertimento di guida nella pubblicità. E non è un argomento passare alla mobilità elettrica.

Lascia un commento a "C'è davvero una tendenza verso la mobilità elettrica?"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*