Incredibile, ma vero: la coalizione dei semafori si attacca al motore a combustione!

Per la produzione di Audi e-diesel sono necessari vari processi di reazione chimica.

Mentre quasi tutti i media si concentrano sull'annuncio apparentemente sensazionale che non dovrebbe esserci alcun limite di velocità generale con una coalizione di semafori, trascurano la vera sensazione: Non dovrebbe esserci fine al motore a combustione interna!!

A quanto pare nessuno si è davvero accorto di questa vera sensazione nascosta nel testo dell'accordo. Spinta dal capo della FDP Christian Lindner, che si è sempre espresso a favore dell'apertura alla tecnologia, questa frase afferma che i motori a combustione continueranno ad essere approvati per l'eternità, fintanto che funziona con carburante sinteticon.Intorno un po' di pettegolezzi sul “mercato guida dell'elettromobilità”, ecc. Il vortice elettrico dovrebbe distrarre dal fatto che il motore a combustione interna, sia esso diesel o benzina, può continuare a funzionare. È una buona cosa!

Come Audi ha già chiarito, il diesel continuerà a svolgere un ruolo importante con "e-diesel" in futuro. La morte dei bruciatori, annunciata o decisa da tutti i produttori per gli anni Trenta, non è quindi da prendere sul serio. Perché lavorano tutti con combustibili sintetici. “Può darsi che possiamo continuare a vendere i nostri motori a combustione interna senza grandi cambiamenti, se non del tutto. L'unica differenza è che possono quindi essere azionati solo con carburante sintetico ", sentiamo dal dipartimento di sviluppo Audi. Quindi il divieto di bruciare non è altro che aria calda, un temporale in un bicchiere d'acqua?

Nella carta dei negoziatori del semaforo si dice letteralmente: "Secondo le proposte della Commissione Ue questo significherebbe nel settore dei trasporti che in Europa entro il 2035 solo CO2-Sono ammessi veicoli neutri - questo avrà effetto prima in Germania. Al di fuori del sistema esistente di valori limite della flotta, ci impegniamo a garantire che sia verificabile solo i veicoli che possono essere riforniti con e-fuel possono essere reimmatricolati. Vogliamo rendere la Germania il mercato leader per l'elettromobilità e accelerare in modo massiccio l'espansione dell'infrastruttura delle stazioni di ricarica. Non ci sarà alcun limite di velocità generale".

Il motivo per cui la Germania dovrebbe passare a veicoli a emissioni zero di CO2 prima degli altri paesi è giustificato piuttosto sottilmente dal fatto che la Germania ospita la più grande industria automobilistica. Il fatto che anche Francia, Polonia e altri paesi producano automobili viene ignorato. La Germania dovrebbe essere il ragazzo modello, è obbligata a dare l'esempio, dicono i Verdi.

commenti 2 a "Incredibile, ma vero: la coalizione dei semafori si attacca al motore a scoppio!"

  1. Rolf Franz Nieborg | 17. Ottobre 2021 16 a: 59 | rispondere

    Questa decisione o direzione dell'FDP chiarisce che l'FDP è sorprendentemente sostenibile ...

  2. Sì, a prima vista dà speranza.

    Tuttavia, quasi tutti i progetti di combustione sono già stati interrotti dall'industria locale. I fornitori liberano le loro capacità a causa della mancanza di ordini o falliscono.
    Se l'emergente carenza di elettricità dovesse fornire intuizioni inaspettate e costringere effettivamente i bruciatori a rimanere tollerati, non verranno prodotti in Germania. In considerazione degli alti costi salariali e dell'ostilità nei confronti delle automobili propagata dalla politica e dai media, nessun produttore in Germania potrà sviluppare nuovamente capacità di produzione per i motori a combustione. Sarebbe concepibile la produzione in paesi esteri più economici; tuttavia, è più probabile che i produttori europei siano costretti a uscire da questo mercato. Motivo: in futuro, i motori moderni arriveranno dall'Asia, poiché lo sviluppo tecnico ha avuto luogo da tempo lì.

    Sfortunatamente, questo messaggio è quindi solo una piccola luce tremolante nel mezzo di una grande oscurità.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*