Mercedes-Benz EQS: la migliore auto nel mondo parallelo (elettrico)

EQS 580 4MATIC (consumo energetico combinato (NEDC): 19,6-17,6 kWh/100 km; emissioni di CO2: 0 g/km); Esterno: edizione 1, argento high tech / nero ossidiana; Interni: pelle nappa grigia // EQS 580 4MATIC (consumo elettrico combinato (NEDC): 19.6-17.6 kWh/100 km; emissioni di CO2: 0 g/km); esterno: edizione 1, argento high tech / nero ossidiana; interni: pelle nappa grigia

L'auto migliore del mondo è sempre stata la Classe S di Mercedes-Benz: dotata della tecnologia più recente, lussuosa e potente, l'ammiraglia di Stoccarda è sempre stata il punto di riferimento globale per la categoria di veicoli di punta. Ma ora c'è la concorrenza interna. Come prodotto di punta per il presunto futuro elettrico, Daimler non ha elettrificato la Classe S, ma ha sviluppato un modello completamente indipendente: l'EQS. L'abbiamo guidato.

Di Jens Meiners

L'indipendenza di questa berlina elettrica di lusso si manifesta nel look. Con la sua parte anteriore relativamente corta, l'abitacolo curvo e la berlina che si assottiglia in una groppa, il nuovo modello si basa su proporzioni diverse e moderne e, a differenza della maggior parte delle altre auto elettriche nella fascia di prezzo superiore, sfrutta il potenziale di una piattaforma esclusivamente elettrica senza riserve. A differenza della Classe S, che è costruita in tre lunghezze, l'EQS è disponibile solo con un passo. Ma offre già così tanto spazio all'interno che una variante ancora più lunga è superflua.

Il valore Cd di 0,20 è un record mondiale

C'è ampio spazio davanti e dietro, e dietro i sedili posteriori c'è un bagagliaio da 610 litri che è accessibile tramite un grande portellone e aumenta a 1770 litri quando il sedile posteriore è ribaltato. Il linguaggio del design è ridotto e si adatta perfettamente al nuovo approccio dell'EQS. E funziona: il coefficiente di resistenza aerodinamica di 0,20 è ancora inferiore a quello dell'Audi e-tron GT e quindi a un livello record mondiale. Tuttavia, si ottiene solo nel modello entry-level con un pacchetto AMG, un piccolo attacco in plastica sul passaruota posteriore e cerchi speciali.

Il fresco splendore degli interni

Anche l'interno è futuristico, ma allo stesso tempo insolitamente opulento. Ce ne sono due

Allestimenti EQS: grande cinema, ambiente supercool

Diversi cruscotti: la versione base ha schermi grandi e separati, simili alla Classe S, e c'è una superficie decorativa davanti al copilota. A pagamento è disponibile un pozzetto completamente vetrato chiamato Hyperscreen, in cui sono nascosti tre grandi schermi dietro il vetro. L'illuminazione ambientale comunica con il guidatore per colore, lo splendore superraffreddato di questo interno non è secondo a nessuno.

Nel modello entry-level EQS 450, una macchina sincrona fornisce la propulsione, che trasmette 245 kW (333 CV) all'asse posteriore tramite un rapporto di trasmissione a uno stadio. Lo sprint da 0 a 100 km/h impiega 6,1 secondi, a 210 km/h è limitato. L'EQS si muove con grande leggerezza. Quando il conducente sull'automatico

EQS 580 4MATIC: Nuovo inizio formale Foto: Mercedes-Benz

Senza recuperare e lasciare che l'auto rotoli, puoi sentire quanto è bassa la resistenza alla guida. Ciò corrisponde a un ottimo consumo di 15,8 kWh nel ciclo WLTP, che corrisponde a un'autonomia fino a 780 chilometri WLTP. Anche in condizioni reali, è possibile raggiungere facilmente da 500 a 600 chilometri. Sopra questo è il bimotore EQS 580 con trazione integrale, che eroga 385 kW (523 CV) e completa lo sprint standard in soli 4,3 secondi. La sua autonomia WLTP ottimistica è di 676 chilometri.

A lungo raggio piuttosto nella corsia dei camion

Ciò significa che la paura dell'autonomia che fa parte dell'esperienza dell'auto elettrica è teoricamente un ricordo del passato, ma solo se sono disponibili anche opzioni di ricarica rapida. Teoricamente, la potenza di carica DC è fino a 200 kW. Ma se non c'è una colonna corrispondente, il viaggio viene interrotto a lungo nell'EQS con una batteria scarica. La gamma, impressionante sulla carta, viene messa in prospettiva se si considera che i viaggi di lavoro comportano un viaggio di andata

Design artistico: grafica della gamma

Di alcune centinaia di chilometri segue il viaggio di ritorno della stessa lunghezza. E così vedrai l'EQS in funzione a lungo raggio - proprio come il prodotto concorrente dall'America - più nella corsia dei camion che nello specchietto retrovisore di un turbodiesel in rapido movimento. L'unità deve spostare un impressionante peso di 2,5 anche nel modello entry-level - e questo è solo grazie a un elaborato concetto di materiale. Con una costruzione in puro acciaio, così si dice a porte chiuse, l'EQS avrebbe superato di gran lunga il limite delle tre tonnellate a vuoto.

Dal 2022 guida automatizzata al livello 3

Nel traffico cittadino, l'EQS sembra estremamente maneggevole, non da ultimo grazie allo sterzo integrale con un angolo di sterzata di 4,5 gradi, che può essere aumentato opzionalmente a 10 gradi. Questo riduce il raggio di sterzata - una vecchia virtù Mercedes - a ben 10,9 metri. Con uno stile di guida forzato, l'EQS minaccia di sottosterzare, la tendenza al rollio non può essere completamente soppressa. Ma il comfort è ai massimi livelli. Le sospensioni parano anche le asperità e acusticamente la berlina appare quasi completamente disaccoppiata.

L'EQS è dotato di un'ampia gamma di sistemi di assistenza che proseguono sulla strada della guida autonoma. Dal 2022, l'auto dovrebbe essere in grado di guidare autonomamente su autostrade fino a 60 km / h nel livello 3 - e quindi mantenere una promessa che la concorrenza di Ingolstadt, ad esempio, non ha ancora mantenuto. Tuttavia, questa visione impressionante non ha impedito al sistema di azionare i freni in una curva veloce perché considerava un ostacolo un'auto sportiva parcheggiata a lato della strada.

L'approccio di una serie elettrica indipendente è attraente e sicuramente superiore ai produttori che successivamente elettrificheranno le loro auto convenzionali. Ma gli svantaggi di base dell'auto elettrica rimangono: nonostante l'autonomia impressionante, il lungo raggio è soggetto a incertezza e il fatto che l'elettricità aggiuntiva richiesta per le auto elettriche provenga principalmente da fonti sporche, nemmeno Daimler può cambiarlo.

E così, dal nostro punto di vista, la Classe S rimane la migliore auto del mondo. Mentre l'EQS è la migliore auto in un mondo parallelo politicamente desiderabile, di cui è ancora tutt'altro che chiaro come sarà alla fine. Per inciso, i prezzi non sono ancora stati determinati, ma saranno al livello di una Classe S comparabile.

Dati tecnici Mercedes-Benz EQS 450 + Lunghezza x larghezza x altezza (m): 5,22 x 1,93 x 1,51 Passo (m): 3,21 Motore: motore sincrono a magneti permanenti Potenza: 245 kW / 333 CV Coppia massima: 586 Nm, batteria: batteria ad alto voltaggio agli ioni di litio, velocità massima: 210 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h: 6,2 secondi, autonomia elettrica: 780 km, consumo medio WLTP: 15,8 kWh/100 km, classe di efficienza: A+, Emissioni di CO2: 0 g/km (locale) Peso a vuoto/carico utile: minimo 2480 kg / massimo 545 kg, volume del bagagliaio: 610–1770 litri, carico rimorchio massimo: 750 kg, raggio di sterzata: 11,9 (opzionale: 10,9) m, coefficiente di resistenza: 0,20, prezzo base: non ancora noto

 

 

Lascia un commento a "Mercedes-Benz EQS: la migliore auto nel mondo parallelo (elettrico)"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*