Razionamento dell'elettricità: un segnale devastante per gli acquirenti di auto elettriche e per le parti interessate

Gli acquirenti di automobili stanno valutando se passare alla mobilità elettrica o preferire un motore diesel o benzina. E poi il Ministero Federale dell'Economia rende pubblico il messaggio che potrebbe essere necessario razionare l'elettricità per le stazioni di ricarica per evitare blackout diffusi.

Volkswagen riferisce che le vendite di auto elettrificate sono triplicate nel 2020 rispetto all'anno precedente. Questo è senza dubbio un successo che molti e-scettici non avrebbero creduto possibile. Anche la potenza con cui il marketing VW ha raggiunto questi numeri può diventare un problema a lungo termine.

Proprio come il più grande problema dell'automobile è diventato il suo successo, così potrebbe fare l'auto a batteria. È già chiaro che la conversione al cento per cento della flotta globale di motori a combustione in auto a batteria non può essere ottenuta senza un miracolo energetico. Perché l'UE si sta preparando al fatto che presto la corrente di carica dovrà essere razionata.

Ciò che viene chiamato in modo così innocuo peak smoothing è il duro spegnimento delle stazioni di ricarica quando i proprietari di e-mobile fanno ciò che ci si aspetta da loro: vale a dire, caricare la batteria durante la notte, se possibile. »Le riserve nelle reti a bassa tensione non sono così elevate come spesso si pensa. Abbiamo il problema di non poter fornire ogni servizio in ogni momento. Le nostre reti funzionano molto bene quando diverse auto elettriche in una zona residenziale si ricaricano con 11 o addirittura 22 kW ”, afferma il manager elettrico austriaco Reinhard Nenning. In Germania, le stazioni di ricarica pubbliche non sono interessate, secondo il Ministero degli affari economici. Il governo federale vuole obbligare gli operatori delle stazioni di servizio a fornire stazioni di ricarica in futuro.

All'inizio del 2018 si diceva su un sito web del fornitore di energia: “Non solo oggi abbiamo elettricità più che sufficiente per le auto elettriche. No, i fornitori di energia potrebbero facilmente garantire l'alimentazione anche con una quota teorica del 100 percento di auto elettriche ”, sembra completamente diverso due anni dopo.

Le reti elettriche sono state adattate alla crescente domanda, ma le riserve sono troppo piccole per una domanda in rapida crescita di elettricità dall'elettromobilità. Un blackout avrebbe effetti drammatici sull'intera infrastruttura industriale. Per dirla senza mezzi termini, l'elettricità per le stazioni di ricarica potrebbe essere spenta in modo che le case automobilistiche possano continuare a produrre auto elettriche. Un circolo vizioso quasi satirico.

Il professor Harald Lesch vede il nero per l'alimentazione

Puoi vedere un video critico sulla mobilità elettrica del professor Harald Lesch qui:

Quanto complesse e largamente opache siano le condizioni del mercato elettrico si può vedere dalle statistiche ufficiali della Federal Network Agency. È stato riferito che nel 2020 le importazioni di elettricità sono aumentate del 36% rispetto all'anno precedente perché l'elettricità generata a livello nazionale non era più sufficiente.

I gestori delle grandi reti di trasmissione presumono che in futuro la Germania dipenderà maggiormente dalle importazioni di elettricità per poter mantenere l'approvvigionamento di elettricità in situazioni estreme.

Le energie rinnovabili non sono sufficienti per alimentare milioni di veicoli elettrici

Con il passaggio all'energia eolica e solare, le prestazioni di sicurezza del sistema di alimentazione, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, vengono ridotte. Mentre il governo federale sospetta che l'elettromobilità sia la chiave per combattere il cambiamento climatico, gli elettromobili continuano a caricare molta elettricità dal carbone e dall'energia nucleare. Non era davvero inteso in questo modo.

Sembra che sul mercato e nelle decisioni dei clienti stia già emergendo una tendenza che può compensare la mancanza di elettricità: l'ibrido plug-in. Guarda la grafica Volkswagen, che mostra anche il successo dell'ibrido plug-in.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento su "Razionamento dell'elettricità: un segnale devastante per gli acquirenti di auto elettriche e le parti interessate"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*