Il flop da 1000 miliardi della Commissione Europea

Emissioni di CO2 in miliardi di tonnellate

Per Ursula von der Leyen, patrona dell'industria della consulenza, il “Green Deal” dovrebbe finalmente portare ciò che lei ha da mostrare né come famiglia né come ministro della Difesa: il successo.

Mentre il settore della consulenza vicino ad esso può aspettarsi una ricca fonte di denaro, altri battono le mani sopra la testa. Chiunque voglia spendere un trilione di euro in tasse come von der Leyen dovrebbe essere in grado di garantire il successo. Da un punto di vista fattuale, questo è fuori questione in questo caso. Perché nulla cambierà nel clima, anche se l'Europa riduce la CO2- ridurrebbe le emissioni a zero.

Rimane un mistero per me il motivo per cui nessuno dei "protettori del clima" europei si preoccupi di calcolare con sobrietà cosa porterebbe la "neutralità climatica". Anche supponendo che CO2 è responsabile di un aumento della temperatura. Tuttavia, questo non è affatto affermato dal 97% degli scienziati, come mostra una revisione computazionale dello studio Cook, che viene utilizzato più volte.

L'accordo sul clima di Parigi consente ad alcuni paesi di espandere massicciamente l'energia del carbone

Coloro che credono nel cambiamento climatico provocato dall'uomo considerano grande l'accordo sul clima di Parigi, senza entrare nella sua facciata Potemkin. Il fatto che quasi tutti i paesi del mondo abbiano firmato non significa nulla. Compresi i paesi che hanno firmato perché come "vittime del clima" possono aspettarsi molti soldi dai "paesi peccatori del clima" come riparazione.

Sì, hanno firmato anche Cina e India. Secondo l'accordo di Parigi sul clima, entrambi i paesi possono continuare a costruire nuove centrali elettriche a carbone fino al 2030 e per CO2 anche aumentare. Mentre in Germania sono in funzione circa 150 centrali elettriche a carbone, la Cina costruirà 300 nuove centrali elettriche a carbone in tutto il mondo nei prossimi cinque anni; sono attualmente in fase di progettazione o in costruzione oltre 1500 centrali elettriche a carbone. Queste cifre da sole mostrano quali effetti avrà la fine della centrale a carbone della Germania: vale a dire nessuno.

Resta incomprensibile perché i politici ignorino così ciecamente l'effettiva mancanza di conseguenze e credano di poter salvare il clima mondiale con atti simbolici. Solo in termini di lingua è sbagliato cercare di salvare un clima. Il clima esisteva già quando la terra era ancora circondata da gas velenosi. Ciò che il clima spaventato vuole salvare è la paura del cambiamento. Gli stati istantanei vogliono il mantenimento convulso. Il cambiamento climatico è inevitabile. La sola deriva dei continenti garantirà che un giorno l'Europa si troverà nell'emisfero meridionale. Ma le persone non vogliono pensare così lontano, sono mentalmente intrappolate nel loro orizzonte temporale limitato.

"Non c'è dibattito sulle cause del cambiamento climatico nella Germania politica", si è rammaricato The World il 04.07 luglio 2011. Leggi qui: https://www.welt.de/debatte/kommentare/article13466483/Die-CO2-Theorie-ist-nur-geniale-Propaganda.html?wtrid=onsite.onsitesearch

Nel frattempo, lo slogan secondo cui l'Europa dovrebbe essere climaticamente neutra entro il 2050 è diventato una ragion d'essere. E proprio come il presidente della Commissione, escogitato tra la francese Macron e la tedesca Merkel, ha lasciato il segno nei bilanci di McKinsey & Co, non resterà molto della sostanza dell'accordo da un miliardo di dollari per salvare il clima del mondo. Sicuramente non un "clima salvato".

1 commento su "Il flop da 1000 miliardi della Commissione europea"

  1. Nessuna persona intelligente può trascurare il fatto che il "cambiamento climatico" viene utilizzato per trasformare fondamentalmente la Germania in una nazione socialista-comunista. Se continuiamo a farci condurre come pecore nel cappio che si chiude falce e martello, presto sarà troppo tardi per cambiare rotta

    Non credere agli allarmisti climatici quando dicono di voler salvare il pianeta. Nessuna persona intelligente può trascurare il fatto che i partiti politici stanno usando il "cambiamento climatico" come un cavallo di Troia per trasformare fondamentalmente la Germania in una eco-dittatura.

    I cittadini dovrebbero svegliarsi lentamente in modo da poter vedere cosa sta realmente accadendo qui e liberarsi dall'illusione che la politica climatica sia politica ambientale. La politica climatica viene utilizzata per spingere l'economia al muro e ridistribuire la ricchezza. Quello che stiamo vivendo attualmente è l'inizio della più grande ridistribuzione della ricchezza nella storia tedesca

Lascia un commento

L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato.


*

*