Viva il diesel o quelli che si dice morti vivano più a lungo

Lo scandalo diesel e le sue conseguenze. Infinito. Gli avversari della mobilità individuale hanno finalmente un approccio per intraprendere un'azione massiccia contro la guida di un'auto. Lo stato d'animo contro il diesel può essere visto ovunque. Spiegel in linea entra nella profezia, "Pagheremo a caro prezzo per diesel a buon mercato". Il prezzo al litro, a volte inferiore a un euro, è descritto con una prospettiva cupa: “A lungo termine, un prezzo del carburante più conveniente ci costerà caro. Costerà più di quanto vorremmo, nel peggiore dei casi, vite umane ”. Che sciocchezza.

Le catastrofiche località di smog a Pechino - chiunque altro - sono sottilmente responsabili principalmente del traffico automobilistico. Chiunque abbia visitato una centrale a carbone di Pechino, una fabbrica che consuma energia, sa che nessun traffico automobilistico può aver causato questo smog. Il fatto che il governo di Pechino voglia ora dimezzare i viaggi in auto mostra più impotenza che protezione ambientale adeguata. Rimane pura politica simbolica.

Il fatto che Spiegel online si sottometta in modo così acritico alle polemiche dell'aiuto ambientale tedesco non parla di giornalismo di qualità. L'accusa si basa su una presunta ricerca presso il rinomato Massachusetts Institute of Technology (MIT) di Boston, che afferma di aver calcolato che i veicoli diesel VW, che erano stati erroneamente immatricolati negli Stati Uniti, avevano già causato 60 morti.

Posso solo ripetere quello che ho scritto poche settimane fa: è incredibile quello che il rinomato Massachusetts Institute of Technology (MIT) vuole "estrapolare": vale a dire 60 morti in più fino ad oggi a causa dell'aumento degli ossidi di azoto dai motori diesel VW e altro ancora. 130 morti in futuro perché i veicoli sono ancora in funzione prima di essere riparati. Se leggi attentamente lo studio, nemmeno i ricercatori del MIT sembrano sicuri della loro causa.

Il modello matematico è semplice: in base al presupposto che i diesel diesel emettono fino a 40 volte più ossidi di azoto rispetto a quanto consentito, dal 2008 sono state emesse ulteriori 36.700 tonnellate, questo potrebbe valere anche per le persone con malattie precedenti come l'asma o la bronchite significa morte prematura.

In qualche modo, sento che i ricercatori avevano le lacrime agli occhi mentre lavoravano a questo studio perché tremavano dalle risate. O uno dei professori ha avuto problemi con il suo concessionario VW perché non ha avuto un rapido appuntamento in officina e voleva infastidire un po 'la VW. Lo studio potrebbe anche essere correlato a una prima festa di Halloween.

Quanto seriamente puoi prendere qualcosa del genere se l'assunto di base "fino a 40 volte più ossidi di azoto" non è corretto perché "fino a" il calcolo teorico parte sempre dai possibili valori massimi. Questo è assolutamente ridicolo dal punto di vista scientifico, perché l'assunzione di morti premature, che gli autocritici amano sempre accettare, non ha valore probatorio, dal momento che nessuno conosce i tempi "corretti" della morte di una persona. Puoi definire in anticipo solo se conosci il momento giusto. E anche le medie statistiche non sono adatte per determinare il tempo di morte di una persona con e senza scarico diesel.

Chissà quali nuvole di fuliggine negli Stati Uniti soffiano in aria centinaia di migliaia di camion, quante centrali elettriche a carbone funzionano in Nord America, quanti incendi boschivi infuriano giorno dopo giorno, quante eruzioni vulcaniche inquinano l'atmosfera, lo studio del MIT non può davvero prenderlo sul serio.

Spiegel online va ancora oltre. Se 482.000 veicoli diesel VW costano 60 vite negli Stati Uniti, dovrebbe corrispondere più morti in 2,4 milioni in Germania. "Ma in questo paese nessuno osa fare il calcolo scomodo", Spiegel online cupamente. Non dovrebbe sorprendere che una netta maggioranza dell'indagine Spon sia contenta del basso prezzo del diesel invece di unirsi all'apocalisse diesel dell'autore.

Il diesel è e rimarrà un motore molto efficiente. E con la giusta tecnologia di pulizia, è anche ecologico. Ma senza il diesel non sarà possibile raggiungere i limiti della flotta di CO2. E il diesel non perderà la sua popolarità. Non importa quanto Spon possa scrivere contro di esso: "Il diesel ha offuscato le nostre menti in noi tedeschi - attraverso la coppia e lo scarico durante il rifornimento." Ora il governo deve rendere il carburante diesel più costoso. "Meglio tre euro per un litro di gasolio che anche più morti".

Così tante polemiche ideologiche fanno male.

 

Lascia un commento a "Viva il diesel o quelli che si dice morti vivono più a lungo"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*