Opel Ampera è sull'orlo: questo ha un impatto sul successo della mobilità elettrica?

Opel Ampera-2-540x304

 

 

 

 

 

 

 

Niente è ancora ufficiale. Ma i numeri parlano un linguaggio chiaro. L'auto elettrica di Opel, Ampera, è sull'orlo dell'estinzione. Il modello gemello dell'American Chevrolet Volt, presentato in modo euforico dall'allora capo della Opel Karl-Friedrich Stracke nel 2011 come un progetto pionieristico, probabilmente è iniziato troppo costoso in futuro. E sicuramente sarà presto conservato come un fallimento innovativo nel museo dei sogni di auto esplose. Potrebbe succedere anche con altre auto elettriche come la BMW i3?

Con Opel Ampera, numerose decisioni strategiche possono essere definite errate. Ciò inizia con il prezzo di lancio di 44.000 euro, che nel frattempo è stato significativamente ridotto ai 38.300 euro ancora provocatori. Anche questo prezzo è abbastanza ambizioso per un ibrido plug-in che può guidare un massimo di 80 km puramente elettricamente. Il fatto che solo 2014 Ampera siano stati recentemente immatricolati in Germania nella prima metà del 46, 335 veicoli in Europa, è un disastro in termini di aspettative. Almeno 12.000 veicoli della Chevrolet Volt sono stati venduti negli Stati Uniti nella prima metà dell'anno. Tuttavia, con generosi sussidi. Se la mobilità elettrica diventa così dura in Germania, è anche a causa della mancanza di sostegno politico che, a parte il consenso verbale, finora non è stato disposto a fornire. Un manager GM arrabbiato dice: “I politici europei chiedono costantemente auto elettriche; quando siamo venuti con l'Ampera, non c'era quasi nessuno a comprarlo. "

Opel Ampera e BMW i3, e-Golf o e-up, Audi A3 e-tron non possono essere paragonati. La BMW non sta solo facendo progressi più innovativi e sensibili al prezzo rispetto a Opel, ma sta perseguendo il passaggio all'elettromobilità con una conseguenza completamente diversa. Non c'è esitazione o esitazione. Il pieno impegno può essere visto in tutte le aree. Nel marketing, nella comunicazione, nelle vendite, soprattutto negli Stati Uniti. La BMW probabilmente ha più potere di resistenza rispetto alla società trimestrale General Motors a Detroit. Lì, tuttavia, stanno lavorando intensamente a una nuova edizione della Volt, il modello gemello dell'Ampera, che dovrebbe essere lanciato nel 2016. Forse questo modello arriverà anche in Europa come successore di Ampera, ipotizza la Detroit Free Press. Il fallimento di Opel Ampera ha molte ragioni.

Sebbene Opel Ampera sia stata promossa a Car of the Year nel 2012 da una giuria di esperti di giornalisti automobilistici internazionali, questo premio non ha potuto essere convertito in cifre di vendita. Per inciso, un'altra prova che tali prezzi delle auto semplicemente non significano nulla e non contribuiscono al successo di un modello, al massimo accarezzano un po 'l'orgoglio degli sviluppatori.

Lo stesso vale per la BMW i: non esiste una sicurezza assoluta per il successo. Il fatto che la BMW i3 "solo" sia arrivata seconda nella Car of the Year di quest'anno dietro la Peugeot 308 è più incoraggiante per il suo successo di quanto non sarebbe stata una vittoria. Troppe vetture dell'anno sono state lanciate sul mercato. Il successo delle auto elettriche dipende dal "parcheggio nella tua testa", che la pubblicità Opel ha formulato in modo appropriato e abbastanza efficace per l'immagine Opel. Ma il percorso verso l'elettromobilità è ancora lungo e roccioso per tutti. A differenza della BMWi, Opel aveva anche un problema di immagine generale per il marchio quando fu lanciata l'Ampera. L'Ampera era troppo presto? Oggi Opel è molto meglio in termini di immagine. Una fermata di vendita di Ampera arriva nel momento sbagliato.

Non vi è inoltre alcun rischio di guasto sul mercato per i modelli elettronici del Gruppo Volkswagen. La Volkswagen non ha problemi di immagine. Al contrario. Il gruppo è considerato innovativo e orientato al futuro, una roccia stabile nel surf di mercati mondiali instabili. Inoltre, VW presta attenzione all'equilibrio tra l'offerta, i requisiti del cliente e la politica dei prezzi. L'e-Golf parte da circa 35.000 euro con una dotazione base più che ordinaria.

Il prezzo include una garanzia di otto anni o 160.000 km per la batteria. Un pacchetto di mobilità gratuito include anche il noleggio di un veicolo sostitutivo per un periodo massimo di 30 giorni all'anno nei primi tre anni dall'acquisto del veicolo, incluso un numero sfalsato di chilometri gratuiti. I modelli VW possono essere noleggiati da Up a Sharan.

L'equipaggiamento di serie della VW E-Golf a quattro porte include climatizzatore automatico con riscaldamento ausiliario, un sistema di radionavigazione, un riscaldamento del parabrezza e una luce di marcia diurna a LED. La VW E-Golf arriva anche al cliente con i fari a LED di serie.

Il problema di base per tutti i produttori di veicoli elettrici rimane: ci sono troppe alternative interessanti, molto più economiche e altamente efficienti con i motori a combustione interna. Più portata, prezzo di acquisto più basso e molti altri vantaggi. Solo quando la politica diventerà seria e realizzerà condizioni quadro più interessanti per la mobilità elettrica, gli acquirenti saranno pronti a cambiare. La Germania è tutt'altro che tale.

 

Lascia un commento a "Opel Ampera è sul punto di avere un impatto sul successo della mobilità elettrica?"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*