Un'altra nuova immagine per Opel non può essere la soluzione, perché quella vecchia è appena stata rinnovata

Logo Opel 160x160"Prima l'immagine, poi il prodotto", spiega Tina Müller, la nuova responsabile di Opel Marketing in un'intervista a Wirtschaftswoche. Un drammatico errore di valutazione. Senza una sostanza del prodotto, una nuova immagine non può che deludere.
Il 44enne della Renania è senza dubbio otticamente un'aggiunta intelligente al consiglio di amministrazione tedesco. Viene dall'industria cosmetica, in cui l'immagine del prodotto è più importante del prodotto. Opel non dovrebbe trasferire questa conoscenza al marchio Opel.
Come si può vedere nell'intervista, Tina Müller non è solo in carica per 100 giorni, ma ha anche imparato molto dalle automobili. "Posso dire la mia", dice dopo un corso intensivo Tecnologia automobilistica, Il secondo giorno lavorativo, è riuscita a guardare una pubblicità con Jürgen Klopp. L'agenzia pubblicitaria Scholz and Friends, tuttavia, li ha informati e si è concentrato su nuovi contenuti. "Se hai un problema di immagine con un marchio, devi prima lavorarci e solo in seguito pubblicizzare il prodotto", afferma Müller.
Opel misura i suoi valori di immagine ogni quattro settimane e sono in aumento da luglio. Tina Müller sa che Opel viene acquistata principalmente da persone anziane: "Dobbiamo fare appello ai clienti più giovani", è convinta.
E poi arriva quello che deve accadere quando qualcuno passa dall'industria cosmetica all'industria automobilistica, che non dovrebbe essere una valutazione, ma un'indicazione di una mancanza di esperienza nel settore automobilistico. Tina Müller afferma di voler posizionare Opel "maggiormente nel settore dello stile di vita". Questo porta clienti più giovani, più donne e "aggiornerà il marchio con la sua struttura sociale". Questo dovrebbe accadere con il cantante rock Bryan Adams dal Canada, che è anche un fotografo e che fotograferà la Opel “Adam” per un calendario intitolato “Adam & Eve”. Inoltre, Adams aveva ridisegnato un Adam e questo è stato esposto con le foto in una galleria di Monaco. A gennaio Opel organizzerà il servizio di guida per vip con Adam e Ampera alla fiera della moda di Berlino Bread & Butter.
È più che discutibile se sia giusto per Opel seguire questi percorsi consolidati verso la moda e lo stile di vita di altri marchi. Almeno con l'alto rischio di inefficacia. Alla domanda di Wirtschaftswoche che uno spostamento dell'immagine verso uno stile di vita giovanile non ha ancora chiarito cosa rappresenta il marchio, Tina Müller non risponde in modo originale: "Innanzitutto per l'ingegneria tedesca". Perché questo è davvero troppo poco sta per posizionare il marchio Opel tedesco, ma a guida americana, Müller aggiunge: “Opel è anche sinonimo di design accattivante, espressivo e molto emotivo. Il problema era che il nucleo del marchio è stato successivamente annacquato e costantemente cambiato. "
Il fatto che l'immagine Opel sia stata "riposizionata" più e più volte negli ultimi anni, in realtà parla di lasciarla andare ora. È senza dubbio corretto che Opel, con l'allenatore della BVB Jürgen Klopp, abbia assunto un ambasciatore che corrisponde esattamente al gruppo target. Ma solo in Germania. Anche Müller lo sa.
È anche chiaro al nuovo CEO che l'affermazione "Viviamo auto" non dovrebbe essere cambiata di nuovo. Tuttavia, la sua intenzione per l'immagine di stile di vita giovanile che punta a suoni un po 'troppo banali. Per non dire ingenuo. Tutti i marchi automobilistici hanno da qualche parte e in qualche modo l'argomento del giovane stile di vita all'ordine del giorno. Non ha funzionato davvero. Quasi nessun marchio è stato in grado di ottenere ottimi risultati. Per quanto riguarda Opel, sono un po 'deluso dal fatto che nessun altro, nessun approccio originale e orientato al prodotto sia seguito. Il nuovo direttore di Opel avrebbe potuto dimostrare che a Rüsselsheim non si cucina solo con l'acqua. Ma anche con idee comunicative. Navetta VIP per una fiera della moda, fotografie di un cantante rock e alcuni approcci giovanili sono un po 'per salvare Opel. Tina Müller vuole misurare se l'immagine di Opel è migliorata significativamente entro due anni.

1 commento a "Un'altra nuova immagine per Opel non può essere la soluzione, perché quella vecchia è appena stata rinnovata"

  1. L'immagine di Opel non è stata infranta dal falso reclamo pubblicitario.

    Erano veicoli come il nostro primo Omega B, che è stato acquistato come una nuova auto nel primo anno di produzione e ha dovuto essere rielaborato 6 mesi dopo a causa di gravi danni da ruggine.
    Era l'hack del marchio quando GM era infelice e gli acquirenti avevano paura dei pezzi di ricambio.
    È stata la continua pressione di Detroit a distruggere ogni approccio innovativo. Opel ha dormito troppo sul motore diesel perché non ha avuto alcun ruolo negli Stati Uniti e quindi non aveva mezzi per farlo.
    Ope, un tempo orgoglioso capitano della strada di campagna, può di nuovo diventare lo status del / i diplomatico / i dietro l'angolo.
    Con prodotti buoni e innovativi che pensano fuori dagli schemi e dimostrano effettivamente capacità ingegneristiche reali (ad esempio sedili flessibili nella prima Zafira, portabici flessibile, ecc.) ... Opel può riuscire a citare la propria storia senza essere imbarazzante.
    http://Www.gerum.org

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*