La BMW One è sinonimo di arte del design di non voler piacere a prima vista

A questo punto non è consentito avviare un rapporto di guida sulla guida. Perché oltre l'esperienza di guida, ho avuto esperienze completamente diverse con quella.

Riduzione estetica: BMW 125 d

Riduzione estetica: BMW 125 d

Quando ho visto per la prima volta quello nuovo, ero un po 'deluso. Non spettacolare, non eccitante, un po 'troppo adattabile e ben educato, tutto sommato, appariscenza.

Che errore!

Oggi la vedo in modo molto diverso. Per quanto mi riguarda, la XNUMX è diventata l'auto più bella della cosiddetta classe compatta. Quello sembra improvvisamente molto sicuro di sé, esteticamente elegante e ha esattamente quel po 'di eufemismo con cui voglio identificarmi. Ed è più presente di quanto ci si aspetterebbe da una cosiddetta vettura compatta. Ogni volta che vedo un nuovo A per strada, voglio fischiare dopo di lui. La parte posteriore di successo, in particolare, testimonia un linguaggio di design intelligente: quello è pieno sulle ruote, sembra potente ed estremamente inconfondibile.

Questa è davvero l'arte più alta del design: voltare le spalle all'amore a prima vista. Potrebbe essere più facile per un designer dare forma a qualcosa di spettacolare. E ci vuole un'enorme porzione di moderazione, umiltà e modestia per mettere da parte la vanità di voler accontentare immediatamente. È abbastanza facile inventare design bang-bang che causeranno scalpore. È dannatamente difficile modellare la sostanza del design con effetti a lungo termine. Un buon design raggiunge la sua "coppia" massima solo dopo un lungo periodo di maturità.

Ci sono molti esempi di quel disegno di granata stordente che colpisce il palco con un effetto scoppio e dopo poco tempo ci si abitua, il che porta rapidamente a un processo di invecchiamento. Il design, soprattutto nelle automobili, è troppo spesso confuso con uno stile alla moda. Conosciamo tutti questo processo: una nuova auto ci appare immediatamente "grande". E dopo un anno o due, non sappiamo più perché. L'abituazione diventa comune.

Al contrario, ognuno di noi ha avuto l'esperienza che all'inizio le cose non ci colpiscono e vengono improvvisamente percepite come meravigliose: automobili, sì anche musica, volti, moda, forme che maturano solo nel cervelletto e si staccano dalla normalità sentirsi improvvisamente bello. Un buon design è sempre sostenibile e orientato al futuro. Il design è la porta verso il futuro, non il presente.

Il design deve maturare nella testa, quindi va bene

Il design deve maturare nella testa, quindi va bene

In realtà voglio scrivere sulla BMW 125d, non sulla filosofia del design. Ma un buon design diventa tangibile e vivido, specialmente per quelli. Ho avuto l'esperienza opposta con il concorrente Classe A di Mercedes-Benz. Entusiasmo a prima vista, solo simpatia al secondo e probabilmente noia in due anni.

Se passi da un 5 a uno come me, difficilmente devi fare a meno di nulla. In qualche modo mi sento più a mio agio con quelli. Si adatta come un abito su misura. Niente è troppo lento, tutto è tagliato per l'efficienza, compreso l'interno. In passato, quando dovevamo indossare quelli compatti (a quel tempo erano ancora più piccoli) come un guanto aderente, possiamo tranquillamente lasciarci assorbire da sedili sportivi, interruttori e componenti perfettamente adattati alle nostre esigenze fisiche. Il designer d'interni BMW è stato guidato dallo sforzo di fondere le persone come parte della natura e della tecnologia fresca, per combinarle in armonia. Per noi questo significa ergonomia sobria. Si riduce alla stessa cosa.

BMW utilizza anche materiali di alta qualità all'interno che giustificano la sua affermazione premium. Tutto sembra molto bello, l'esperienza tattile merita il massimo elogio. Anche il clacson del tono dell'indicatore di direzione suona di alta qualità. L'orientamento tipico del guidatore BMW degli accessori, che ora è stato dato per scontato, è molto piacevole in quello.

La parte posteriore mostra una presenza fiduciosa

La parte posteriore della monoposto BMW mostra una presenza sicura

Con Efficient Dynamics, BMW si è posta in prima linea nel movimento che pretende di porre fine al cambiamento climatico, anche se il proprietario di A-125 vuole semplicemente essere economico sulla strada, anche senza arie di risparmio d'aria. Ed eccolo molto ben servito con la 218 d. Il modello diesel top di gamma BMW ha un motore molto ambizioso con 1500 CV. Poiché il quattro cilindri deve accelerare solo intorno ai 8 chilogrammi, è con il suo fantastico cambio e il potente automatico a 6,3 velocità in 100 secondi a 450 km / h. I due turbocompressori intervengono in modo molto fluido e uniforme nello sviluppo della potenza. La curva di coppia raggiunge il suo picco a 1500 Newton metri tra 2500 e 4400 giri, la potenza massima del motore è a XNUMX giri / min. Questi valori rendono chiaro quanto sia dinamica questa vettura compatta, che non appare affatto compatta. La quattro porte (perché il portellone è sempre indicato come la quinta porta?) È un veicolo assolutamente adulto ea tutti gli effetti. C'è anche abbastanza spazio per due adulti sulla panca posteriore. La A è ovviamente approvata per cinque persone.

La 125 d raggiunge facilmente tra i 240 km / h (la velocità massima ufficiale) ei 250 km / h. Quindi puoi tenere il passo con un 740i sull'autostrada aperta, se lo desideri. La differenza: con un consumo medio nella 125 d di 6,2 litri di gasolio veramente e totalmente “dinamico”, ho utilizzato meno della metà degli altrettanto veloci sette. No, questo non è un confronto serio. Ma la 125d è davvero un'auto buona ed efficiente. Il consumo ufficiale della 125 d è di 4,7 litri normalizzati, che può però essere raggiunto con uno stile di guida estremamente cauto e previdente. Ma per ottenere quel valore, questo è semplicemente troppo divertente. Anche oggi dovremmo poterci permettere valori di circa sei litri, soprattutto perché il valore di CO2 di 126 g / km è accettabile anche secondo criteri comunitari.

Quello è molto sportivo con la sua trazione posteriore (è disponibile anche con X-Drive). Teso con cura, progettato in modo molto neutro, è agile e dinamico al passo con i tempi in ogni situazione. Che si tratti di curve veloci o di guida veloce in autostrada: il piacere di guidare è sempre all'ordine del giorno. Nelle curve veloci, quello mostra che il suo telaio è tra i migliori del suo genere. I driver provocatori ad alta velocità si traducono in un sovrasterzo facile, ma facile da controllare, che il DSC mette immediatamente al suo posto.

Il prezzo base con lo sport automatico a 8 velocità si trova a 35.930 euro nel segmento premium. È praticamente alla pari con l'auto elettrica interna i3. A questo proposito, i modelli efficienti non renderanno più semplice l'i3. Ma i clienti BMW sono caratterizzati da una costante determinazione nel prendere decisioni. Come la BMW. Chiunque voglia guidare in modo coerente elettricamente non vorrà più fare il pieno. Ci saranno anche persone che vogliono guidare sia elettricamente che con un motore a combustione.

 

Lascia un commento a "La BMW One è sinonimo di alta arte del design di non voler piacere a prima vista"

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*